Quodlibet Abyssinians

allevamento amatoriale di abissini riconosciuto ANFI e FIFe
italian English |
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Diluizione (4690 letture)
di Maria Grazia Bregani - Presidente del Club Italiano del Gatto Abissino e Somalo

Se il colore del pelo - nero, marrone, cannella, rosso, giallastro è dovuto ai diversi tipi di melanina prodotti dal melanocita e alla diversa forma ed elasticità dei melanosomi, la distribuzione della melanina (melanosomi) sulla corteccia del pelo è invece dovuta all'allele dominante chiamato D.

L'allele D determina una distribuzione uniforme della melanina per tutta la lunghezza del pelo.
La sua mutazione recessiva d determina invece una distribuzione disomogenea della melanina.
Ne consegue quindi che, per l'effetto di d, alcune parti del pelo saranno scarsamente pigmentate o addirittura non pigmentate. Questo consente alla luce di attraversare il pelo e causa l'effetto ottico di una colorazione diluita (p.e. parte del pelo nera, pigmentata + parte del pelo trasparente/bianca poiché non pigmentata = effetto ottico grigio).

La diluizione del Black (nero) è il grigio (nei gatti si definisce Blu)
La diluizione del Chocolate è il Lilac
La diluizione del Cinnamon è il Fawn
La diluizione del Rosso genetico è il Crema

Il colore genetico dei gatti è lo stesso che il gatto sia diluito o no. Quello che cambia, ai fini della diluizione, è la presenza dell'allele D o dell'allele d.

Un abissino lepre sarà geneticamente un gatto BBDD (cioè black che porta black, non diluito e che non porta la diluizione) Il suo corrispettivo diluito, cioè il blu, darà un gatto BBdd (cioè un gatto black che porta black, ma diluito). E così via:

BBDD = Black (lepre) -> BBdd = Blu
bbDD = Chocolate -> bbdd = Lilac
blblDD = Cinnamon (sorrel) -> blbldd = Fawn
OODD = Rosso genetico -> OOdd = Crema

Trattandosi di un allele recessivo, perché si esprima il carattere della diluizione è necessario che il gatto sia omozigote per l'allele d (coppia allelica dd).
Se invece il gatto è eterozigote per questo carattere (coppia allelica Dd), il carattere della diluizione non potrà esprimersi: il gatto non presenterà la caratteristica della diluizione, ma sarà portatore di questo carattere.

Spesso si sente dire che un gatto nero (abissino lepre) è 'portatore di blu'. Questo modo di esprimersi è impreciso: un gatto può essere portatore della diluizione. I colori che porta non dipendono dalla diluizione, bensì dai colori che il gatto ha nel suo bagaglio genetico (genotipo). (cfr. sezione sui colori).
Se si tratta cioè di un abissino lepre omozigote (BB) che porta la diluizione, l'unico colore diluito che da lui potrà derivare sarà il blu.
Ma se si tratta di un abissino lepre eterozigote per il sorrel (Bbl) che porta la diluizione, da lui potranno derivare sia il blu che il fawn (così come il lepre e il sorrel in caso di cuccioli non diluiti).

Per quanto riguarda l'abissino, ecco tutte le possibilità:
BB DD = lepre omozigote sia per colore che per assenza di diluizione
BB Dd = lepre omozigote per colore, ma eterozigote per diluizione (porta la diluizione)
BB dd = blu omozigote per colore
Bbl DD = lepre eterozigote per cinnamon (porta il sorrel) omozigote per lassenza di diluizione
Bbl Dd = lepre eterozigote sia per colore che per diluizione (porta il sorrel e la diluizione)
Bbl dd = blu eterozigote per colore (porta il sorrel, ma poiché è diluito, si sente dire che porta il fawn)
blbl DD = sorrel omozigote per assenza di diluizione
blbl Dd = sorrel eterozigote per diluizione (porta la diluizione)
blbl dd = fawn

Geneticamente, per procedere con la definizione genetica, un abissino lepre che non porta diluizione si indicherà così: AA TaTa BB DD Un abissino blu: AATaTa BB dd
  _MD_SSECTION_PDF Versione per la stampa Invia a un amico...

Precedente-Successivo
Precedente L'agouti Genetica dei colori Successivo